Vita nelle carceri tra detenzione e riscatto sociale

Posted by on 21 Gennaio 2020

Il Progetto, di cui si sottolinea l’alto valore civico, è rivolto in modo particolare agli allievi delle classi quarte del Triennio e  porrà a tema la vita nelle Carceri italiane, tenendo in mente l’art. 27 della nostra Costituzione e i grandi fautori dell’Illuminismo italiano da Voltaire a Cesare Beccaria del quale si ricorda :“ Perché ogni pena non sia una violenza di uno o di molti contro un privato cittadino deve esser essenzialmente pubblica, pronta, necessaria, la minima delle possibili nelle date circostanze, proporzionata a’ delitti, dettata dalle Leggi” ( cap. XLVII, “ Dei delitti e delle pene”, 1764). Siamo convinti, infatti, che la Scuola debba creare luoghi di conoscenza e di dibattito, mirati a formare nei futuri cittadini una sensibilità atta a tutelare i diritti della persona umana anche nei luoghi di pena, poiché solo in tal modo si potrà difendere un modello di società inclusiva,  sicura, democratica e davvero libera. 

 

In data 20 gennaio, dalle ore 14.30 alle ore 17:00, presso l’Aula Gamma del Liceo Salutati, si darà inizio al Progetto con un’attività di Cineforum relativa al film di Paolo e Vittorio Taviani : “Cesare deve morire”. In tal modo si porrà a tema l’argomento dell’intero percorso formativo,  costruendo opportune traiettorie dialogiche anche alla presenza di Sauro Gori,  Volontario dell’Associazione “Delfino” di Pistoia  e della Cooperativa “In Cammino” di Pistoia.

 

In data 21 gennaio seguirà l’incontro con  Rosa Cirone, Funzionario dell’Organizzazione e delle Relazioni  della Casa Circondariale di Pistoia, che presenterà il suo ultimo libro: Storia della Legislazione della Giustizia e del Sistema penitenziario in Toscana, da Pietro Leopoldo alla nascita della nuova Scienza penitenziaria.

La Dott.ssa Cirone fonderà storicamente l’evolversi del sistema penitenziario toscano, ponendo in essere un’analisi comparativa sospesa tra le innovazioni del passato e le  criticità     caratterizzanti l’attuale universo carcerario. Interverranno all’Incontro la Dott.ssa Loredana Stefanelli , Direttrice del Carcere di Pistoia e il Dott. Francesco Lisci, Ispettore superiore di Polizia presso il Provveditorato dell’Amministrazione penitenziaria toscana e umbra con sede a Firenze.      

 

In data 22 gennaio seguirà, infine, una Tavola Rotonda ( 15:30 -19:00), organizzata in collaborazione con le ACLI Don Giulio Facibeni di Montecatini Terme, con il Patrocinio del Lions Club Massa Cozzile Valdinievole, aperta alla Cittadinanza, alla quale parteciperanno  S.E Monsignor Roberto Filippini, Vescovo di Pescia, già Cappellano della Casa Circondariale  Don Bosco di Pisa  e Don Vincenzo Russo, Direttore dell’Opera Madonnina del Grappa di Firenze e Cappellano della Casa Circondariale  Sollicciano di Firenze, esponente del Comitato di Presidenza delle ACLI “ Don Giulio Facibeni” .  I ragazzi avranno modo di incontrare ex-detenuti esempi di riscatto sociale. Si sottolinea la collaborazione alla realizzazione del Progetto della Prof.ssa Laura Diafani del Dipartimento di Lettere, che  ha curato l’organizzazione della seconda giornata prevista dall’iter progettuale. Si presenta In allegato la Locandina dell’evento finale, gratuitamente curata da Angelica Florio, allieva dell’ISIA di Firenze.  

                   Locandina                                                                                            

                                                                                                                                                                                           

                                                                                                   Prof.ssa    Iolanda Cosentino

 

                                                                              Referente d’Istituto di Cittadinanza e Costituzione

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Lascia questi due campi così come sono:

Protetto da Invisible Defender. E' stato mostrato un 403 ai 596.331 spammer.