“Giovani e Social Business: diventare attori attivi del cambiamento”

Posted by on 15 febbraio 2015

salutati 1Dai panni di studenti a quelli di imprenditori: un’altra opportunità per calarsi nel mondo del

Business grazie ad un utile progetto.

Sulla scia degli ottimi risultati ottenuti dagli alunni del Liceo “C. Salutati” di Montecatini Terme

nelle scorse edizioni anche in questo anno scolastico sono riprese le attività legate al progetto di

formazione “Giovani e Social Business: diventare attori attivi del cambiamento”, un percorso

formativo per diffondere la cultura dell’imprenditoria sociale.

Il progetto rientra nelle attività del Programma “Pistoia prima Social Business City in Italia” portato

avanti dallo Yunus Social Business Centre University of Florence e finanziato dalla Fondazione

Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia e dalla Fondazione “Un Raggio di Luce Onlus”. Il progetto

è rivolto alle classi del terzo, quarto e quinto anno degli istituti secondari superiori del territorio di

Pistoia e provincia.

Per il Liceo “C. Salutati” le classi coinvolte sono la 3^A e la 3^ B del Liceo Economico-sociale.

Il progetto proposto si articola in quattro fasi: una prima fase di azione e formazione, una fase di

progettazione attiva di una idea di Social Business, una fase di premiazione e una ultima fase di

disseminazione.

Il primo incontro, tenutosi il 13 novembre, ha avuto come tema il Business Sociale e il

Microcredito, con particolare riferimento al contesto normativo ed imprenditoriale italiano. Le due

ricercatrici intervenute hanno dato informazioni agli studenti riguardo alla pratica del microcredito,

anche tramite l’ausilio di video incentrati sulla figura di Muhammad Yunus, economista e banchiere

bengalese, ideatore e realizzatore del microcredito moderno e vincitore del Premio Nobel per la

Pace nel 2006.

Nell’incontro successivo, il 3 dicembre, gli studenti sono passati alla fase partecipativa e hanno

individuato e analizzato i principali problemi a carattere sociale e ambientale ed i bisogni esistenti

sul territorio pistoiese. Gli alunni, supportati dagli esperti dello Yunus Social Business Centre

University of Florence, hanno quindi elaborato e messo a punto nuove e mirate idee di SocialIMG_6304

Business, in risposta proprio a tali bisogni.

A queste attività, che si sono svolte nell’aula Gamma dell’Istituto “C. Salutati”, è seguita una

visita ad un’impresa sociale presente da alcuni anni nel nostro territorio, la“Giardiniera Italiana”

del gruppo Mati. Tale visita ha offerto una concreta occasione agli studenti di poter incontrare un

“vero” imprendsalutati 3itore sociale e di potersi calare per qualche ora nei suoi panni.

Nel quarto incontro del 27 gennaio, gli studenti sono stati suddivisi in gruppi al fine di rielaborare

le conoscenze apprese e ripensare ai problemi sociali individuati negli incontri precedenti, anche in

seguito al confronto con l’imprenditore sociale. Dopo aver selezionato le tematiche più rilevanti, i

gruppi sono stati invitati a realizzare un’idea progettuale di impresa sociale, che fosse in grado disalutati 4

rispondere alle varie problematiche emerse.

Nell’ultimo incontro, che si terrà mercoledì 18 febbraio, i gruppi porteranno avanti tale progetto,

supportati, come sempre, dagli esperti dello Yunus Social Business Centre University of Florence.

Le idee di Social Business proposte dai vari gruppi parteciperanno, quindi, ad un concorso

organizzato nell’ambito del progetto formativo. I progetti elaborati saranno valutati da una

commissione ad hoc composta dai rappresentanti della Fondazione di Cassa di Risparmio di Pistoia

e Pescia, dalla Fondazione “Un Raggio di Luce Onlus” e dallo stesso Yunus Social Business

Centre. Le idee vincitrici saranno premiate in occasione di un evento di interesse provinciale, dove

sarà data agli studenti l’occasione per esporre il proprio lavoro anche al di fuori della scuola e

condividerlo con le autorisalutati 5tà e gli altri istituti. Saranno valorizzati i lavori più meritevoli ma sarà,

come sempre, un’altra occasione per lodare l’impegno di tutti i partecipanti.

Tra le cose che vogliamo ricordare sono sia il fatto che , nella scorsa edizione, sui dieci gruppi

finalisti ben quattro erano costituiti da studenti appartenenti alle classi del Liceo “C. Salutati”, sia

che le nostre studentesse della ex III B Liceo Economico Sociale si sono classificate al secondo

posto con il progetto “On the road”, che prevedeva la realizzazione, in uno skate park, di un centro

cittadino di aggregazione.

L’Istituto “C. Salutati” vuole ringraziare lo Yunus Social Business Centre per l’opportunità data

agli studenti di pensarsi come soggetti attivi del territorio e delle dinamiche di sviluppo locale,

comprendendo che tramite le loro scelte future possono contribuire in maniera positiva alla società

in cui vivono, creando anche il proprio lavoro futuro tramite forme di auto-imprenditorialità.

Per il Liceo “C. Salutati” il progetto assume un significato ancora maggiore, poiché, in un periodo

di crisi, che da un lato ha aumentato il livello di precarietà e di disoccupazione tra i giovani,salutati 6

contribuendo a scoraggiare molti, dall’altro sta facendo emergere tanti bisogni della società, a cui

lo Stato e il welfare locale a volte non sono più in grado di rispondere, è necessario sia ampliare le

opportunità dei giovani, sia promuovere, anche attraverso la scuola, la nascita di imprese che oltre a

creare occupazione e valore per il territorio rispondano ai bisogni della società.

Ai nostri studenti i più sinceri in bocca al lupo!

(Elena Masetti e Lorena Rocchi)

Print Friendly

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Lascia questi due campi così come sono:

Protetto da Invisible Defender. E' stato mostrato un 403 ai 590.627 spammer.